Malta, una visione da “insider” con Giorgio Germanà

Rinomata come meta subacquea per i suoi relitti e la ricca fauna, Malta sta vivendo un periodo di forte crescita del turismo subacqueo.

Facile dire che è bella, i diving sono ben organizzati, i punti di immersione numerosissimi ed i prezzi abbordabili. Vogliamo capire meglio il perché Malta è da prendere in considerazione per la prossima vacanza sub e ne abbiamo parlato con un Istruttore italiano che si è trasferito nell’Isola e ora dirige un diving center.

 

D – Ciao Giorgio, tu sei istruttore da qualche anno, ti sei fatto diverse stagioni in Italia e ora dirigi un diving a Malta. Perché qui? Cosa ti ci ha portato?

R – Ciao Francesca, dopo diverse stagioni ad Ustica e San Vito Lo Capo ho deciso di venire a Malta per fare un’esperienza internazionale, con un diving che non sia italiano. Mi ha attratto inoltre l’idea di poter lavorare tutto l’anno, grazie alle tante possibilità lavorative che offre l’isola, in quanto non risente della crisi Europea.

D – Quand’è stata la tua prima volta a Malta? E cosa ti aveva colpito allora?

R – La prima volta a Malta è stata quando avevo 18 anni, in vacanza con amici. Quello che mi aveva colpito allora, vista dagli occhi di un ragazzo, è stata la vita notturna e la possibilità di parlare qualsiasi lingua: inglese, francese, polacco, russo, italiano ecc.

D – Tornandoci ora hai avuto le stesse impressioni?

R – Adesso la vedo con occhi da adulto in cerca di posizione lavorativa stabile e non in cerca di semplice divertimento serale. Noto con piacere che l’isola è cresciuta molto rispetto ad allora, e la capitale inizia ad essere una vera e propria città con tantissimi palazzi lussuosi, bellissime spiagge e gente da tutto il mondo.

D – E il diving che gestisci non è distante da La Valletta, giusto?

R – No infatti, siamo a Bugibba, una località che dista mezz’ora di macchina da La Valletta ed è vicina a Gozo. La posizione quindi è ottima sia per visitare l’isola che per fare immersioni, perché da qui in poco tempo si raggiungono tutti i siti più belli.

malta-adventurer-diving-giorgio-germana-isda-travel-blog

D – Veniamo appunto alle immersioni. Malta è rinomata per la subacquea. Cos’hai trovato di simile rispetto a Ustica? Cosa di diverso?

R – Di simile sicuramente la quantità di sub che giungono in entrambe le isole, entrambe perle del Mediterraneo. Di diverso… tutto! Ad Ustica ammiri la bellezza delle ricciole, barracuda e cernie; a Malta puoi ammirare anche la bellezza dei relitti affondati durante la seconda guerra mondiale e la possibilità di approcciarti non solo alla subacquea ricreativa ma anche a quella tecnica per la facilità a comprare i diversi gas come elio e ossigeno tale da ottenere il trimix.

D – Gran parte delle immersioni sono da terra e alcuni “comodosi” storcono un po’ il naso. È veramente così?

R – In effetti ciò può sembrare strano, soprattutto ai sub italiani che, come dici tu, sono mediamente più “comodosi” dei sub europei. Normalmente in tutto il mondo le immersioni si effettuano da barca o gommone, anche io la prima volta ho storto il naso.  Ma una volta provato, mi rendo conto che a Malta è decisamente più pratico, per diversi motivi. Innanzitutto essendo un’ isola molto grande è difficile spostarsi in barca per raggiungere i diversi punti di immersione, che sono invece facili da raggiungere via terra. Poi, la maggior parte dei relitti sono tutti vicini la costa. Infine il governo maltese ha investito su scalette comode per poter accedere ed uscire dall’acqua comodamente con le pinne ai piedi e diversi bagni pubblici alcuni dotati di doccia calda per ogni punto di immersione.

D – Cosa si trova sott’acqua a Malta che non trovi altrove?

R – Sicuramente i relitti, molti e belli. E la facilità nel penetrare all’interno di essi in quanto completamente bonificati.

D – Un paio di immersioni “WOW” da non perdere?

R – Solo due?

D – Si, solo due, scegli tu!

R – Allora assolutamente il Blue Hole di Gozo, famosissimo, e l’immersione con i tonni, molto emozionante.

D – Il subacqueo “tipo” che frequenta Malta?

R – Non c’è un subacqueo tipo, vedrai ogni giorno subacquei di tutti i tipi, dai ricreativi alle prime armi o esperti, ai tecnici con uso di trimix, nitrox, rebreather e side mount.

D – E per chi viaggia con famiglia?

R – Si, i parenti che non fanno immersioni possono tranquillamente visitare l’isola che offre una ricchissima storia e andare nelle bellissime spiagge come Golden bay, Ghadira Bay o Blue Lagoon. Noi poi abbiamo l’abitudine di aiutarli nell’organizzare le escursioni e le grigliate la sera tutti insieme.

D –  Raccontami del diving ADVENTURER. Il proprietario è polacco ma ne ha affidato la gestione ad un italiano, perché? Qual è l’impronta personale che hai portato?

R – Ho portato la mia esperienza all’interno del diving nei confronti degli italiani. Il proprietario mi ha affidato la gestione perché vorrebbe che il diving divenisse internazionale, in modo che qualsiasi sub possa parlare la propria lingua senza alcuno sforzo ed inoltre per ampliare il proprio marketing.malta-immersioni-tek-su-relitti-isda-travel-blog

D – E se ti chiedessi perché un sub dovrebbe scegliere il tuo diving rispetto ad altri?

R – Chi mi conosce lo sa, ogni giorno cerco di offrire professionalità, sicurezza ed attenzione al cliente.  Quindi direi che gli amici vengono “per me”, i sub che ancora non ci conoscono vengono per la posizione comoda in cui si trova il diving e la sua grandezza, dove comodamente si possono fare le lezioni o i briefing all’ombra all’interno della classe, e per la possibilità di usare qualsiasi tipo di “gas”

D – Che mi dici dell’anno prossimo? E quello dopo? Pensi di cambiare destinazione?

R – No. penso di rimanere qui. Mi trovo molto bene a Malta, penso proprio che riuscirò ad imparare sempre di più  e riuscirò a fare esperienza anche in altri settori. Sono già abbastanza sicuro che questo trasferimento temporaneo in cuor mio sia già diventato definitivo..!

D – Ottimo, complimenti per la scelta. Verremo sicuramente presto a trovarti! Come ci accoglierai?

R – A braccia aperteeeee

 

giorgio-germana-malta-isda-travel-blogGiorgio Germanà (manager italiano)

www.diving4you.eu

Fb: Italian Diving Malta

Email: info@diving4you.eu

Tel:+356-77447715

Salva

Salva

Salva

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi